Farmigea: una storia lunga 75 anni

Il 24 Aprile 1946 l’industriale Giuseppe Rossini e i ragionieri Gino Mannocci e Aldo Cerri fondano la "Farmigea - Laboratori Prodotti Farmaceutici Igienici e Affini" che troverà sede nel centro storico di Pisa in via Carmignani 2. I tre soci nell’impossibilità di finanziare le attività dell’opificio nel febbraio 1949 cedono la società ad Antonio Federighi, imprenditore agricolo pisano, il quale voleva diversificare le proprie attività a favore dei tre figli Leopoldo, Laura Alberta e Alberto.

Slider

Nei primi anni sarà Leopoldo a guidare l’azienda, grazie anche al proprio know-how e alla propria rete di contatti con il mondo accademico, che sviluppò durante gli studi universitari. Con lui alla guida Farmigea si dotò inoltre di un laboratorio Chimico-biologico e furono potenziate le linee produttive.

La focalizzazione in oftalmologia

La necessità di focalizzarsi verso uno specifico settore al cui affiancare la produzione di farmaci generici spinse Leopoldo verso l’oftalmologia fin dalla prima metà degli anni ’50. Qualche anno dopo, durante gli anni ’60 per evitare una crisi dovuta ad un eccesso di produzione di farmaci generici, nuovamente Leopoldo prende la decisione, dietro consiglio del professore di oculistica Calamandrei, decise di specializzare l’azienda nella produzione di prodotti oftalmici, dotandola di attrezzature e impianti pionieristici. Si rivelerà la scelta vincente che da quel momento in poi contraddistinguerà Farmigea in Italia e nel mondo come azienda di riferimento nel settore oftalmico.

Una storia di brevetti e innovazioni

L'innovazione è da sempre un valore fondante di Farmigea e la sua storia è piena di momenti innovativi. Nel 1983 Farmigea finalizzò un brevetto rivoluzionario per il settore dell’oftalmologia: i Monodose Richiudibili per Colliri Senza Conservanti. Una tecnologia innovativa brevettata da Farmigea e destinata ad essere la prima nel suo genere, essendo ancora oggi la tecnologia di riferimento per i colliri monodose. E così Farmigea li brevettò anche nei principali paesi esteri: Benelux, Inghilterra, Germania, Francia, Giappone, Svizzera e Usa.
Nel 1996 è la volta di una nuova innovazione che introduce una tecnologia di riferimento mondiale per il settore oftalmico: prime salviette monouso per la detersione perioculare.
Nel 1997 viene brevettato il TSP, lacrima artificiale innovativa a base di Tamarindo e nel 1999 è lanciato il primo integratore oftalmico a marchio Farmigea.

Slider
Pillole d'Archivio

Anni '60, Farmigea e le prime esperienze internazionali: il Congo

Il nostro logo, una straordinaria visione moderna

La nascita di Farmigea e l’entrata in scena della famiglia Federighi

Slider